Museo di San Marco

Questo edificio ha ospitato personalità come S. Antonino Pierozzi, vescovo di Firenze, Beato Angelico e più tardi Girolamo Savonarola
Museo di San Marco
Da 5.00

La più grande collezione d'arte sacra di Firenze!

Organizzazione Tecnica Web95
Provided by Weekend a Firenze Srl

Panoramica

L'ingresso per il Museo di San Marco avviene a turni di 15 minuti!
La prenotazione deve essere richiesta con almeno 1 giorno lavorativo di anticipo.
Massimo 30 persone per gruppo.

Risparmia tempo nell'ordinare! Aggiungi al tuo basket tutti i biglietti che vuoi, poi riempi il modulo d'ordine e invia la richiesta.

Prima di effettuare l'ordine leggi le Informazioni sull'ordine.

IMPORTANTE:Dopo aver completato con successo una prenotazione, riceverete due e- mails: la copia del vostro ordine (immediatamente dopo averlo fatto) e la mail di conferma (un giorno lavorativo dopo). Per poter ricevere queste due mail, vi preghiamo di accertarvi di inserire correttamente il vostro indirizzo di posta elettronica e controllare che i filtri anti-spam o antivirus non blocchino le mail dal nostro indirizzo [email protected] . Attenzione speciale da parte degli utenti di AOL.

ATTENZIONE: se l'orario richiesto è esaurito, il museo confermerà automaticamente l'orario disponibile più vicino a quello richiesto, nella stessa data.

Orario d'apertura: dal lunedì al venerdì 8:15 – 13:50; venerdì 8:15 – 18:50; domenica 8:15 – 19:00. Chiuso la prima, terza e quinta domenica del mese, e il secondo e quarto lunedì del mese.

In occasione della mostra “Mattia Corvino e Firenze. Arte e Umanesimo alla corte del re di Ungheria”, dal 10 ottobre al 6 gennaio 2014, il museo sarà aperto al pubblico tutte le domeniche. Nel periodo della mostra il museo rimarrà chiuso al pubblico il 2° e il 4° lunedì di ogni mese.

Politica di cancellazione:
Per cancellazioni ricevute una volta assegnato il codice di conferma, e per no show, possiamo rimborsare il costo di biglietti non utilizzati meno il costo del servizio (prevendita e prenotazione online).

Dettagli

Il convento fu fondato nel XII Secolo e ingrandito nel 1437 dall'archetto Michelozzo, quando i frati domenicani della vicina Fiesole ci traslocarono invitati da Cosimo il Vecchio, che ha finanziato la ristrutturazione completa del convento. Consacrato in 1443, questo edificio ha ospitato personalità come S. Antonino Pierozzi, vescovo di Firenze, Beato Angelico (c.1400-1450), e più tardi Girolamo Savonarola.

Aperto al pubblico in 1869, dopo un lungo processo di restauro strutturale e degli affreschi, il Museo di San Marco ospita la più grande collezione d'arte sacra di Firenze.
La visita al museo inizia col Chiostro di Sant'Antonio fatto da Michelozzo.

A destra dell'entrata al chiostro del Secolo XVI c'è l'ingresso alla sala dove anticamente venivano ricevuti gli ospiti e dove si offriva riposo ai pellegrini. Ora ospita i dipinti di Beato Angelico. I primi pezzi d'altare del Secolo XIV, come Pala di San Marco e Pala di Annalena, sono stati fatti dal famoso artista. Accanto si trova il Gran Refettorio che ospita opere religiose dei secoli XVI e XVII. Un'intera parete è occupata da un affresco fatto da Giovani Antonio Sogliani, condividendo lo spazio con una collezione d'opere di Mariotto Albertinelli.

In seguito, c'è la Sala del Lavabo dove gli affreschi di Beato Angelico e Paolo Uccello sottolineano la sacralità dell'ambiente. Da qui si raggiunge la Sala di frà Bartolomeo, dedicata al Baccio della porta, e da lì alla Sala di Alessio Baldovinetti, dove si trova lo Stendardo che era anticamente portato in corteo, fatto da Baldovinetti e raffigurando Sant'Antonino in adorazione del Crocifisso.

Il percoso prosegue con la Capella, dominata dalla Crocifissione di Angelico; un lavoro di grande profondità artistica e che trasmette una grande energia spirituale. In seguito c'è il Piccolo Refettorio o Sala del Cenacolo, the Small Refectory or the Sala del Cenacolo dove si può ammirare l'Ultima Cena di Domenico Ghirlandaio. I seguenti saloni appartengono alla Foresteria, dedicata alla vecchia Firenze e le sue opere. Al piano di sopra, chiuse nel perimetro del Chiostro di Sant'Antonino, ci sono le celle dei frati in clausura che abitavano il monastero. Le celle sono decorate con affreschi di materia religiosa fatte da Beato Angelico: crocifissi e depositi che ricordano le penitenze del frati. All'entrata c'è una splendida Annunciazione, lapiù importante delle sue opere.

Il percorso finisce con le celle di Savonarola: tre camere dove visse questo famoso frate. Vicino all'ingreso del primo piano si trova la biblioteca, creata seguendo il disegno di Michelozzo by Michelozzo. In questa, ci sono tre piccole navate. Originariamente, la biblioteca conteneva 64 panche per la consulta e il lavoro in miniatura dei frati. Oggi ospita oggetti d'antiquariato, messali, parti d'inni sacri e testi in miniatura realizzati con pazienza da artisti come Beato Angelico.

Prezzi

Biglietti:

Biglietto intero

Biglietto ridotto:

  • i cittadini dell’Unione europea di età compresa tra 18 e 25 anni (presentare documento d’identità)
  • i docenti delle scuole statali italiane con incarico a tempo indeterminato (presentare idonea documentazione)

Biglietto gratuito:

  • Ragazzi minori di 18 anni di qualsiasi nazionalità
  • i cittadini di età inferiore a 18 anni. I visitatori minori di anni 12 devono essere accompagnati
  • i docenti e gli studenti delle facoltà di architettura, di conservazione dei beni culturali , di scienze della formazione e dei corsi di laurea in lettere o materie letterarie con indirizzo archeologico o storico-artistico, delle facoltà di lettere e filosofia (gli studenti devono presentare certificato d’iscrizione all’anno accademico in corso)
  • i docenti e gli studenti delle Accademie di belle arti (gli studenti devono presentare certificato d’iscrizione all’anno accademico in corso)
  • le guide turistiche nell’esercizio della propria attività professionale (esibire una valida licenza, rilasciata dalla competente autorità)
  • gli interpreti turistici, quando occorra la loro opera a fianco della guida (esibire una valida licenza rilasciata dalla competente autorità)
  • il personale del Ministero per i Beni e le Attività culturali
  • i membri dell’ICOM (International Council of Museums)
  • Per ragioni di studio e di ricerca, attestate da istituzioni scolastiche o universitarie, da accademie, da istituti di ricerca e di cultura italiani o stranieri, da organi del Ministero per i Beni e le Attività culturali, ovvero per particolari e motivate esigenze, i capi degli istituti possono consentire ai soggetti che ne facciano richiesta l’ingresso gratuito per periodi determinati

Accesso gratuito la prima Domenica di ogni mese.

Scuole:
ingresso gratuito; la prenotazione deve essere effettuata direttamente al museo.

Il costo del servizio ed il costo dell'eventuale mostra saranno dovuti anche per riduzioni, gratuità e giornate di gratuità. Preghiamo notare che all'ingresso del museo verrà richiesto un documento d'identità che giustifichi il motivo della riduzione.

Promozioni

Le promozione offerte da Weekend in Italy sono uniche e legate alla tradizione fiorentina.

Presentando il voucher avrai diritto a sconti e/o omaggi.

Dr.Vranjes

Il punto vendita di via della Spada 9/r è posizionato al centro del quadrilatero commerciale di Firenze vicino alle griffe più prestigiose della moda e a pochi passi dalla lussuosa via dei Tornabuoni.

Il punto vendita è divenuto in breve la vetrina Dr.Vranjes in cui si affacciano e si riconoscono i nostri clienti provenienti da tutto il mondo.

 


- Ad ogni ospite che si presenterà con un vostro Voucher sarà dato in omaggio un segnalibro profumato, indipendentemente dall'acquisto.

- A fronte di un'acquisto minimo di € 30,00 verrà dato in omaggio un Karitè Lips

- A fronte di un acquisto minimo di € 100,00 verrà data in omaggio una fragranza spray da 25 ml.

Dr. Vranjes.
Via della Spada 9r - Firenze
Via San Gallo 63r - Firenze
Borgo la Croce 44r - Firenze
Via Fiori Chiari 24 - Milano

Gioielleria Cardini

Dal 1888 la gioielleria Dante Cardini e’ uno dei punti di riferimento dell’arte orafa sul Ponte Vecchio di Firenze.

In questo negozio troverete brands come “CHIMENTO gioielli” , “Roberto Poggiali” e “BARAKA’ “ di design contemporaneo ed esclusivo accanto alle creazioni DANTE CARDINI di sapore piu’ tradizionale .

Verrete accolti in atmosfera elegante ed informale dai titolari Massimo ed Elisabetta che vi guideranno in una esperienza unica e indimenticabile per una visita alle terrazze dalle quali goderete la splendida vista sul fiume Arno e sulla citta’ di Firenze.

Ai possessori del voucher verrà riconosciuto il 10% di sconto.

Fratelli Peruzzi Argentieri

Fondata nel 1860, la Fratelli Peruzzi Argentieri è una delle più antiche realtà del settore.

Dopo Giuseppe Peruzzi sono i suoi figli, e i figli dei suoi figli che proseguono l’attività ,fino ad oggi, fino a Gianna, e a sua cognata Laura, la quarta generazione di una famiglia di argentieri.

Siamo una realtà fatta di lavoro artigianale dove si realizza qualsiasi richiesta ed oltre ad essere impegnati nella ricerca e nel commercio di prodotti in argento e oro, vantiamo il prestigioso marchio di identificazione fra i più antichi in Firenze ( FI 114 ) .

Annesso alla boutique si trova il laboratorio dove è ancora attiva la produzione di quegli oggetti che ne hanno fatto un punto di riferimento nel corso di tutti questi anni.

Un sogno che continua nella realtà.

 

I possessori del voucher avranno un 10% di sconto sull'acquisto.

 

Fratelli Peruzzi - Ponte Vecchio 60 | Firenze

Commenti



ATTENZIONE: L'ingresso al sito prenotato è vietato senza la presentazione del voucher. La presentazione della copia dell'ordine non dà diritto all'ingresso. Non sono previste eccezioni a questa regola.

Waf.it e Weekendafirenze.com sono marchi registrati da Weekend a Firenze Srl presso la Camera di Commercio di Firenze, autorizzazione n. 0469879 - cap. soc. € 61.200,00 - Copyright © 1995 - 2016 by Weekend a Firenze ® s.r.l. - Via Pistoiese 132, 59100 Prato (ITALY) - Fax +39-0574-401744 - p. IVA 02180560480 - Tutti i diritti riservati - Informazioni

Powered by Web95

Inserire le parole da cercare sul sito